SAS Institute ha abusato delle procedure legali portando intentando un processo negli Stati Uniti contro World Programming

LONDRA, REGNO UNITO – 13 dicembre 2018 - La Corte suprema di Londra ha stabilito oggi che SAS Institute ha abusato del processo legale del tribunale avviando istanze duplicate contro World Programming negli Stati Uniti dopo che (SAS Institute) aveva già scelto di portare le istanze contro World Programming nel Regno Unito. A SAS Institute è vietato far valere la successiva sentenza americana conflittuale contro World Programming.

Nel 2009 SAS Institute ha avviato azioni legali contro World Programming presso la Corte suprema di Londra per la violazione della licenza in relazione all'utilizzo da parte di World Programming del software Learning Edition di SAS Institute che World Programming aveva acquistato da Amazon. SAS Institute ha perso tali istanze, anche davanti alla Corte di giustizia dell'Unione europea.

Nel 2010 SAS Institute ha avviato ulteriori procedimenti contro World Programming negli Stati Uniti, presentando sostanzialmente le stesse accuse presentate l'anno prima nel Regno Unito. Questa volta, SAS Institute ha aggiunto istanze per la cosiddetta "frode" e pratiche commerciali sleali e ingannevoli (UDTPA) che ha affermato essere indipendenti e non precluse dal precedente processo nel Regno Unito. L'avvio di azioni legali duplicate negli Stati Uniti è stato una ricerca del foro più conveniente.

Il tribunale statunitense ha rifiutato di adottare la precedente sentenza del Regno Unito e ha emesso un giudizio contraddittorio. Sulla base di tale sentenza statunitense, i consulenti di SAS Institute hanno scritto ai clienti di World Programming per richiedere che i crediti dovuti a World Programming venissero invece pagati a SAS Institute. La Corte suprema di Londra ora ha stabilito che la sentenza statunitense è inapplicabile.

La Corte suprema ha anche stabilito che SAS Institute ha abusato del processo legale avviando alcune istanze negli Stati Uniti invece che nel Regno Unito (dove erano destinate a fallire) e pertanto gli è stato impedito di applicare tali istanze. Tutti i paesi al di fuori degli Stati Uniti, se per trattato o legge, sono tenuti a rispettare il primato delle sentenze dell'UE e dei tribunali inglesi.

Il giudice della Corte suprema, la Signora Cockerill, ha dichiarato che SAS Institute deve rimborsare a World Programming tutti i pagamenti effettuati in relazione a danni "multipli" concessi dal tribunale degli Stati Uniti e che nessuno dei risarcimenti danni statunitensi può essere applicato in Inghilterra.

World Programming ha difeso la comunità degli utenti del linguaggio SAS, nonostante nove anni di processi ingiustificati da parte di SAS Institute. I tentativi di SAS Institute di far valere la sentenza degli Stati Uniti contro World Programming sono stati negati: è stato confermato che SAS Institute non può eludere la sentenza originale del tribunale del Regno Unito.

Nessun tribunale ha mai riscontrato che il software WPS Analytics di World Programming viola qualsiasi copyright di SAS Institute.

È possibile consultare la sentenza all'indirizzo http://www.bailii.org/ew/cases/EWHC/Comm/2018/3452.html.

Un'analisi più dettagliata sarà disponibile in futuro sul blog di World Programming all'indirizzo https://www.worldprogramming.com/blog.

Informazioni su World Programming

World Programming produce e commercializza WPS Analytics, una piattaforma di software analitico avanzato per gli ingegneri e scienziati dei dati. La piattaforma offre strumenti visivi e di programmazione interattivi per lavorare con i dati, supportando i linguaggi di SAS, SQL, Python e R, e funziona su workstation, server, cloud e sistemi mainframe. Le organizzazioni leader mondiali nei rispettivi settori si affidano al software WPS Analytics.

Per ulteriori informazioni su World Programming e la piattaforma WPS Analytics, visitare https://www.worldprogramming.com/it/home?current_modal_window_identifier=modal-window-e066f87c-4579-4591-a768-a337ff55d3d7

Richieste per l’Ufficio stampa

Per richieste per l’Ufficio stampa, contattare World Programming all’indirizzo: